Enrico Campofreda


Giornalista. Ha lavorato con Paese Sera, Il Messaggero, Corriere della Sera, Il Giornale, La Gazzetta dello Sport, Il Corriere dello Sport e riviste specializzate narrando storie di sport e di sportivi dal 1985 al 2000. 

Ha collaborato con Il Manifesto nel 2006, con Terra dal 2009 al 2011 seguendo politica sociale e Medio Oriente. 


Attualmente scrive di politica mediorientale sul mensile Confronti e su alcune testate online.


Laurea in Lettere Moderne presso l’Università “La Sapienza” con una tesi di storia sugli operai edili in Italia. 


Specializzazione all’Università "Roma Tre" su competenze linguistiche e letterarie per editoria, giornalismo, comunicazione.

Ha pubblicato:  

  • i racconti “L’urlo e il sorriso”, Di Salvo, Napoli, 2007    
  • il romanzo “Hépou moi”, ABao AQu, Rovigo, 2010
  • il reportage Diario di una primavera incompiuta”, ABao AQu, Rovigo, 2012
  • il reportage “Afghanistan fuori dall'Afghanistan”, Poiesis, Alberobello, 2013
  • i racconti "Leggeri e pungenti", Lorusso Editore, Roma, 2017
  • il romanzo "Bitume", Prospero Editore, Milano, 2020
  • il racconto "Corazón Andino", Ghaleb Editore, Vetralla, 2020
  • il racconto "Il ragazzo dai sali d'argento", Ghaleb Editore, Vetralla, 2021

 

Nessun commento: